Caricamento Eventi

Carmen Bolero || Vicenza

Parte prima: CARMEN

Balletto in quattro quadri su musiche di Georges Bizet

Liberamente ispirato all’omonima novella di Prosper Mérimée e all’opera di Georges Bizet

Coreografie Agnese Omodei Salè e Federico Veratti

Costumi Federico Veratti

Poche opere hanno avuto tanta fortuna come Carmen di Bizet, un capolavoro che ha visto numerose riletture in forme artistiche diverse dalla lirica: cinema, musical, danza. Il Balletto di Milano presenta un’inedita lettura che apre a nuove interpretazioni senza tradire la tradizione ed avvalendosi di una modernizzazione della messa in scena e stile.

Carmen e il Destino sono i protagonisti assoluti: un ammaliante faccia a faccia intriso d’amore, passione sangue tra la gitana e l’inquietante figura che sin dalla prima scena conduce la vicenda. È infatti il Destino a mettere sulla strada di Carmen Don Josè prima ed Escamillo successivamente, a svelarsi man mano attraverso i simboli delle carte (l’amore, il tradimento, la morte), ad armare la mano di Don Josè e, nel finale, a portare Carmen con sè.

Don Josè, il torero Escamillo e Micaela sono gli altri interpreti principali di questo balletto ricco di coreografie coinvolgenti realizzate sulle celeberrime musiche di Georges Bizet: dalla famosissima Habanera, alle danze Aragonese ed Andalusa, alla Danza del Toreador.

Tradizione e modernità convivono anche nel clima d’energia dell’originale messinscena di Marco Pesta. Trascinano in un universo di seduzione e femminilità Alessia Campidori e Angelica Gismondo che si alternano nel title-role, entrambe bellissime anche nell’affrontare il proprio Destino, un superlativo Alessandro Torrielli.

Primo quadro – Piazza di Siviglia, il Destino fa incrociare le strade della gitana Carmen e di Don José, brigadiere. Dalla fabbrica escono le sigaraie. Tra loro Carmen, la più ardente e corteggiata, fa di tutto per attirare su di sé l’attenzione di José lanciandogli un fiore. Scoppia una lite e Carmen viene arrestata ma José, già soggiogato dalla bellissima Gitana, la fa fuggire.

Secondo quadro – All’interno della taverna, il Destino è sempre accanto a Carmen mentre questa e gli amici intrecciano una danza. Arriva il torero Escamillo che rapito dalla bellezza di Carmen la corteggia. Lei, innamorata di José, lo respinge, seguendo il cuore e affidandosi al fato.

Terzo quadro – Carmen e José, che per lei ha disertato, vivono in montagna con i contrabbandieri, Carmen interroga le carte, restandone sconvolta poiché il Destino le rivela la Morte. Giunge Micaela alla ricerca dell’ex fidanzato José per ricondurlo dalla madre che è in punto di morte. Egli la segue ma, allontanandosi, giura a vendetta a Carmen, tormentato dalla gelosia per il torero Escamillo.

Quarto quadro – Carmen ha il presagio funesto del suo imminente Destino. Nella piazza è il giorno della corrida. La folla festeggiante attende il Torero al quale Carmen promette il suo amore. Giunge José: disperato vuole riconquistare Carmen. Questa, pur consapevole di ciò che l’attende, sprezzante lo respinge ed egli la pugnala a morte. Ora è José a dover affrontare il proprio Destino.

Durata: 70 minuti

Personaggi e interpreti:

Carmen Alessia Campidori/Angelica Gismondo

il Destino Alessandro Torrielli

Don José Alessandro Orlando

Escamillo Federico Mella

Micaela Marta Orsi

e con Lisa Bottet, Gulia Cella, Giordana Roberto, Giulia Simontacchi,

Ivan Maimone, Federico Micello, Davide Pietroniro, Germano Trovato


Parte seconda: BOLERO

Musiche di Maurice Ravel

Coreografia Adriana Mortelliti

Il celeberrimo Boléro di Maurice Ravel occupa la seconda parte della serata. Brano dalla forza dirompente e dalla struttura geniale, il cui ritmo ossessivo evoca la seduzione è stato reso immortale da grandissimi coreografi e superbi interpreti. La sorprendente coreografia creata per il Balletto di Milano tuttavia non vuole essere solo gioco di seduzione, ma rappresentare l’eterna storia di una nascita, di un’attrazione inevitabile verso un essere simile, di un moltiplicarsi di incontri. Di una vita che così come nasce, nella solitudine si spegne.

Durata: 22 minuti

Primi ballerini: Angelica Gismondo / Alessandro Torrielli

dicembre 23 2017

Details

Date: dicembre 23
Time: 21:00 - 23:00
Evento Categories:
Website: Visit Event Website

Venue

Vicenza, Teatro Astra

Contrà Barche, 55
Vicenza, 36100 Italia

+ Google Maps

Phone:

+39 0444 323725

Visit Venue Website

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi